Festa delle economie sociali, solidali e trasformative ed ordine collettivo Galline felici

Possiamo ancora provare a cambiare l’economia? È ancora pensabile trasformare le relazioni sociali dell’economia per fare un mondo diverso? È possibile costruire percorsi a sostegno delle piccole ma determinate economie trasformative e solidali? Per cambiare questo sistema economico e affrontare da subito la devastante crisi climatica occorre praticare proposte concrete e realmente trasformatici del modello di sviluppo.

Acquistare una cassetta di agrumi (arance, mandarini, pompelmi…) è anche una scelta di consapevolezza etica e politica, che ha come visione un modello differente (e replicabile) di sostenibilità ambientale, rispetto della terra e dei lavoratori/trici. Per questo la Rete di economia sociale e solidale (Ress Roma) propone una giornata di confronto e di azione alle persone e alle realtà che hanno a cuore questo nostro pianeta.

Il 19 dicembre a SCUP, in via della Stazione Tuscolana 82-84b, abbiamo pensato di organizzare una Festa delle economie sociali, solidali e trasformative. 

In molti sentiamo il desiderio di rincontrarci dopo questo periodo di “silenzio sociale” in questa città.  Vogliamo ridare slancio ad un’economia fatta di persone, dove solidale significa mettere al centro l’ambiente, le comunità, il diritto al lavoro degno e consumo consapevole e responsabile a partire dal territorio di Roma. Per questo all’interno dell’evento proponiamo un’iniziativa concreta capace di dare il “segno” del cambiamento che vogliamo, a partire dalla messa in discussione del modello disumano della grande distribuzione alimentare.  Per questo insieme al consorzio Galline Felici, lanciamo un acquisto collettivo dei prodotti dei produttori/trici siciliani e calabresi che hanno deciso di mettersi in rete, per la vendita di arance biologiche “senza sfruttamento e con prezzo trasparente” e di tanti altri prodotti trasformati, biologici o equo-solidali.
Per offrire un’alternativa di consumo aperta a tutti, nella tutela del lavoro da chi coltiva  a chi trasporta e dell’ambiente stesso. All’ordine possono partecipare  i GAS romani e le altre realtà come biosterie, comunità solidali, centri di aggregazione sociale, associazioni, famiglie, scuole, botteghe del commercio equo, ciclofficine, scuole aperte e tutti i luoghi e i movimenti per la giustizia ambientale e sociale.

I prodotti ordinati si potranno ritirare durante la festa, sarà anche l’occasione di incontrare le storie ed i volti delle oltre cinquanta organizzazioni che fanno parte della Ress Roma

Istruzioni per l’ordine e per il  ritiro/consegna dei prodotti:

1- Sarà possibile ritirare i prodotti direttamente a Scup, sabato 19 dicembre dalle 10 alle 17 L’ordine è aperto  fino al 4 dicembre ore 12, le istruzione per ordinare i  prodotti sono contenute in questo link.  https://framaforms.org/ordine-collettivo-le-galline-felici-1637684190

Questa iniziativa, promossa dalla Rete Economia Sociale e Solidale Roma (Ress), intende riavviare un progetto cittadino di piccola distribuzione organizzata solidale e sostiene le realtà produttive che praticano un altro modo di fare agricoltura con una approccio
agroecologico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *